ISO 45000 e 4HSE: perchè informatizzare il Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro

LA NORMA

La norma internazionale ISO 45001, stabilisce i requisiti e fornisce le linee guida per l’implementazione di un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (SGSL).

Più precisamente la norma internazionale UNI ISO 45001:2018 sostituisce lo standard inglese OHSAS 18001 stabilendo che tutte le organizzazioni con un SGSL certificato avranno tempo sino al 2021 per effettuare il passaggio al nuovo standard internazionale.

La certificazione ISO 45001 è stata sviluppata per mitigare tutti i fattori di rischio che possono causare danni alle aziende ed i suoi dipendenti ed è applicabile a qualsiasi organizzazione (indipendentemente da dimensione, tipo e natura), che voglia avviare un percorso strutturato per la gestione della sicurezza sul lavoro (SSL) migliorandone le prestazioni in termini di prevenzioni di infortuni e malattie.

La differenza principale di questa norma rispetto alla precedente OHSAS 18001 è l’accento che pone sulla gestione del rischio, invitando le aziende ad adottare un approccio basato sul rischio per identificare fonti o situazioni che potrebbero causare danni all’intero sistema.

OBIETTIVI E VANTAGGI

ISO 45001 rappresenta una svolta in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Per la prima volta tutte le imprese hanno la possibilità di fare riferimento ad un’unica normativa uniforme a livello internazionale che indica un percorso chiaro per sviluppare delle misure idonee.

I due macro risultati a cui vorrebbe giungere la norma, sono:

  1. miglioramento continuo delle prestazioni relative alla sicurezza sul lavoro
  2. raggiungimento degli obiettivi stabiliti

Potremmo vederla, in sostanza, come l’applicazione della logica PDCA Cycle (o ciclo di Deming) utilizzata per la gestione di processi e prodotti:

  • Plan: pianificazione di obiettivi e processi necessari per arrivare al raggiungimento dei risultati attesi.
  • Do: esecuzione ed attuazione del piano.
  • Ceck: Controllo dei risultati ottenuti e confronto con quelli previsti.
  • Act: il piano attuato ha avuto gli effetti desiderati? Può essere migliorato? Questa è la fase in cui si passa all’operatività definitiva del processo implementato e/o al suo miglioramento.

Come possiamo tradurre nella pratica questo ciclo di miglioramento continuo?

  • Stabilire processi sistematici che tengano conto di rischi e opportunità legati ai vari contesti.
  • Determinare quali sono questi rischi e cosa mettere in atto per eliminarli o mitigarne gli effetti.
  • Stabilire controlli operativi
  • Valutare le prestazioni del modello di Salute e sicurezza sul lavoro adottato, cercando di migliorarle con azioni appropriate.
  • Garantire che i lavoratori assumano un ruolo attivo nelle questioni relative alla SSL

Tutto questo si traduce in:

  • miglioramento dei tempi di risposta
  • riduzione degli incidenti e costi complessivi
  • riduzione dei tempi di inattività e dei costi di interruzione delle operazioni
  • miglioramento dell’empatia lavoratore-azienda

UNA GESTIONE INFORMATIZZATA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

ISO 45001 fornisce linee guida, ma non stabilisce una metodologia specifica per l’analisi dei rischi che rimane a discrezione del tecnico – professionista.

Questo perchè, se ci pensiamo, la vera esigenza di qualsiasi azienda o organizzazione non è tanto quella di valutare gli effetti di un rischio specifico o conoscere la scadenza di un dispositivo di protezione, ma arrivare ad una visione di insieme di tutti gli aspetti legati alla sicurezza sul lavoro…e quindi:

  • mappatura di ambienti, attrezzature e sostanze
  • DPI: quanti ne ho a disposizione, tipologia, consegna e scadenza
  • formazione: organizzazione di corsi ed edizioni, lavoratori da formare e già formati.
  • Sorveglianza Sanitaria: visite e prescrizioni Manutenzioni: stato delle manutenzioni, piani e ordini
  • Registro eventiFocus su infortuni, incidenti e near miss
  • Valutazione dei rischi
  • Certificati e idoneità
  • Gestione delle scadenze

4HSE è uno strumento progettato con l’obiettivo di poter disporre in un unico punto di tutte le informazioni relative allo stato di salute e sicurezza all’interno del luogo di lavoro, attraverso una gestione informatizzata che semplifica procedure e minimizza la documentazione.

Uno strumento pensato per raggiungere quella visione d’insieme e collaborazione tra tutti i soggetti che intervengono nel SGSL, trasformando i bisogni in funzionalità software

Comments are closed.