Gestione scadenze: il punto dopo gli ultimi aggiornamenti del software

Le ultime novità introdotte nel gestionale (per maggiori informazioni si veda: Notifiche e digest personalizzati), hanno coinvolto in primis tutto il sistema di gestione delle scadenze e dello scadenzario del software, per cui forse è utile fare un recap generale.

L’interfaccia del calendario e l’integrazione con lo scadenzario non hanno subito variazioni. I filtri di ricerca rimangono invariati così come la disposizione grafica degli elementi. (Per ulteriori dettagli si rimanda al video tutorial relativo allo Scadenzario che potete visualizzare in chiaro anche senza accedere alla piattaforma).

Scadenzario

Cambiano, invece, le impostazioni delle notifiche. Se fino a qualche settimana fa, l’intervallo temporale di ricezione delle notifiche via email veniva stabilito in automatico dalla piattaforma (1 mese prima), adesso potete stabilire voi stessi quando ricevere le notifiche.

Per ogni tipologia di scadenza oltre alla scelta dei destinatari è possibile definire un intervallo temporale a piacere (giorni, settimane, mesi). Oltre al lasso temporale, il sistema da la possibilità di scegliere anche il livello di attivazione della preferenza, ovvero a livello di sede o di progetto.

Infine, l’ultima importante novità riguarda l’introduzione dei digest. Un digest è un riassunto delle attività/eventi in programma, inviato via email, e che riguarda quindi anche le attività in scadenza. Per i digest vale quanto detto per le notifiche, ovvero anche qui la frequenza di ricezione è configurabile direttamente dall’utente con le alternative temporali giorno/mese/anno.

N.B. Ricordiamo che all’interno della piattaforma sono presenti, nell’apposita sezione, i video tutorial relativi all’area dello Scadenzario e alla corretta impostazione delle notifiche, che riprendono in modo più ampio quanto riportato in queste righe.

Comments are closed.